Riguardo MOTI

 

Cos'è MOTI?

Moti utilizza i vantaggi degli smartphone per determinare, in maniera semplice e confortevole, le principali misure di un soprassuolo. Quest’applicazione per Android è indirizza ai professionisti dell’ambito forestale, i quali potranno rilevare in modo semplice, economico ed affidabile misure dendrometriche essenziali, quali l’area basimetrica, il numero di alberi all’ettaro, l’altezza dendrometrica e la provvigione cormometrica. MOTI possiede tre livelli d'utilizzazione: effettuare delle semplici misure, effettuare un area campione o l'inventario completo di un soprassuolo. Nel caso di quest'ultimo, un calcolo del margine d'errore viene eseguito automaticamente.

MOTI fornisce quindi una base decisionale solida utilizzabile direttamente in bosco, per es. durante una martellata, ma anche per la pianificazione degli interventi necessaria nell’ambito di una rielaborazione di un piano aziendale.

L'utilizzazione di MOTI non é limititata al livello di un soprassuolo. Le possibilità di campionamento di questa applicazione Smartphone permettono di utilizzarla anche per registrare dei semplici inventari a livello aziendale.

Non é necessaria una connessione internet (tranne che per consultare l'aiuto).

L'interfaccia utente é disponibile in tedesco, francese, italiano e inglese.

Sponsors

Lo sviluppo di MOTI è stato finanziato dal fondo svizzero per la ricerca forestale e del legno, dai cantoni di Friborgo, Grigioni, Lucerna, Ticino, Vaud, Vallese e Zurigo, insieme all'università professionale di scienze agrarie, forestali e alimentari HAFL di Zollikofen.

Organizzazione del progetto

  • Capo progetto: Prof. Dr. Christian Rosset (HAFL)
  • Collaboratori: Roland Brand, Dominique Weber, Clotilde Gollut, Eric Wuillemin, Aaron Schmocker, Iris Caillard (HAFL)
  • Esperto in informatica: Prof. Dr. Ulrich Fiedler (BFH-TI)
  • Esperto in auxologia: Prof. Dr. Jean-Philippe Schütz
  • Esperto in inventari forestali: Adrian Lanz (WSL)
  • Traduzione: Roland Brand (DE), Clotilde Gollut (FR), Mark Günter (EN), Viola Sala (IT)